Milano: Colin Focus Day. Data Protection Officer: chi, come, quando e perché

Introdotta dalla nuova GDPR – General Data Protection Regulation (Regolamento Europeo) – pur non potendo definirsi del tutto innovativa nelle legislazioni dell’Unione – la figura del Data Protection Officer rappresenta senza dubbio uno dei punti più dibattuti in seno alla nuova cornice normativa sin dalla sua prima versione.

Data protection OfficerIl Responsabile per la Protezione dei Dati (RPD) svolgerà un ruolo di primo piano in ambito aziendale, rappresentando il punto di raccordo tra impresa ed Autorità di Controllo, oltre che il riferimento per i soggetti Interessati dal Trattamento.

Le Linee Guida emanate lo scorso dicembre dal Gruppo di lavoro ex Articolo 29 dei Garanti UE approfondiscono caratteristiche e ambiti di attività evidenziando, tra le principali competenze, quella di adempiere alle proprie funzioni in piena indipendenza ed in assenza di conflitti di interesse. Aspetti questi che lo collocano in una posizione molto simile ad un compliance officer dotato di specifici compiti e capacità o ad un membro dell’Organismo di vigilanza.

Nata per garantire la necessaria conformità alle prescrizioni della neonata normativa e per rendere capillare la cultura della data protection in azienda, la figura del DPO costituisce, oltre che un adempimento da rispettare, anche un investimento in termini economici ed organizzativi non trascurabile. Capire quando occorre nominare un responsabile della protezione dei dati e  conoscerne i requisiti ed il perimetro di responsabilità e competenze – anche alla luce delle recenti indicazioni dell’Art. 29 del Working Party – rappresenta una presa di coscienza non più prorogabile per le aziende.

Il dibattito sul Data Protection Officer

Protagonisti del Colin Focus Day del prossimo 1 Marzo saranno proprio il DPO ed i quesiti pratici che le aziende, alle prese con il conto alla rovescia per l’adeguamento al Regolamento europeo, stanno ponendosi in merito all’adozione di tale figura.

  • Quando nominare un Data Protection Officer. In quali casi deve essere adottato?
  • Quali compiti è chiamato a svolgere il Responsabile della protezione dei dati?
  • Requisiti e Responsabilità. Quali sono le indicazione del WP art. 29?
  • DPO interno o DPO esterno?
  • L’aggiornamento formativo del DPO. L’evoluzione del suo ruolo.
  • Come preparare l’azienda all’introduzione del DPO?

Relatori:

– Valentina Frediani, Founder e CEO Colin & Partners;

– Alessandro Cecchetti, General Manager Colin & Partners.

Location ed orari

Il workshop, la cui partecipazione è su invito, si svolge nella sede di Colin di Milano, presso la Sala Assinform in Via G. Sacchi, 7, il 1 Marzo 2017 dalle 14.30 alle 17.00.

Per informazioni scrivere a: comunicazione@consulentelegaleinformatico.it