Milano – Colin Focus Day – Tutela dei dati nel nuovo Regolamento Europeo: scenari organizzativi per gli uffici HR delle imprese

Si svolgerà il 4 Maggio a Milano, presso la sede Colin, in collaborazione con In2Law, Partner Organizzativo, il quarto workshop dedicato alla GDPR (General Data Protection Regulation) europea. Interlocutori privilegiati di questo appuntamento gli HR Manager che dovranno svolgere un ruolo guida nel passaggio delle imprese al nuovo quadro normativo

Approvato definitivamente il 14 aprile scorso, il nuovo Regolamento Europeo per la protezione dei dati rappresenta una svolta normativa e una manovra economica che influenzerà direttamente le scelte aziendali. Il nuovo assetto normativo prospettato dalla EU General Data Protection Regulation giocherà di fatto un ruolo essenziale nella trasformazione dei modelli di business delle imprese e il suo impatto, trasversale alle varie Direzioni, inciderà sui flussi dei singoli comparti.

Al centro dell’intero processo riorganizzativo, l’ufficio HR, snodo principale non solo nella gestione dei rapporti con i dipendenti e della governance dei loro dati, ma anche nella definizione delle clausole contrattuali con fornitori e prodotti utilizzati (APL, consulenti, software di Business Intelligence) che, secondo quanto previsto dalla GDPR, dovranno tradurre concretamente i principi di Privacy by design e by default.

Mediando tra le responsabilità di vecchie e nuove figure aziendali, l’ufficio risorse umane dovrà assumere un ruolo di leadership per indirizzare le linee di business nello sviluppo di nuove competenze e professionalità, andando a ridefinire – dove necessario- i propri flussi operativi per renderli compliance rispetto al nuovo quadro legislativo.

Accompagnare l’azienda in questo passaggio, partecipando attivamente all’evoluzione in atto significa innanzitutto far riferimento agli aspetti di continuità tra gli obblighi attualmente vigenti e quanto verrà imposto dalla nuova normativa europea. Si pensi agli aspetti contemplati dal D.Lgs. 231/2001 nell’ambito della prevenzione dei reati informatici, o all’art. 4 dello Statuto dei Lavoratori riformato dal Jobs Act sul fronte del controllo a distanza. Di fatto nella presente normativa e ancor più nel nuovo Regolamento Europeo la questione e del trattamento di dati ed informazioni sono al centro dell’interesse del legislatore.

Partendo dall’analisi dei punti di continuità tra la normativa vigente e quella del prossimo futuro l’Avv. Valentina Frediani, Founder e CEO Colin & Partners e l’Avv. Alessandro Cecchetti, General Manager e Membro del CdA della Società, offriranno a HR Manager e Uffici Risorse Umane di aziende di grandi dimensioni una panoramica sull’evoluzione in atto, focalizzando, attraverso un’interazione diretta e dinamica, policy e best practises che dovranno traghettare le imprese nel processo di metamorfosi.

Interlocutori: Direttori, responsabili e addetti delle Direzioni Risorse Umane, nei ruoli di amministrazione, recruiting, e organizzazione.

  • Verso il Regolamento Europeo: criteri di applicazione, definizioni e concetti chiave;
  • L’impatto sui ruoli e le responsabilità delle figure aziendali coinvolte
  • I trattamenti effettuati dall’HR: nuovi obblighi ed interazioni con lo Statuto dei Lavoratori
  • Le competenze dell’HR rispetto all’introduzione del Regolamento e l’obbligo di dimostrazione della compliance normativa
  • Sistema sanzionatorio e controlli

Location ed orari

Il workshop, la cui partecipazione è su invito, si svolge nella sede Colin di Milano, presso la Sala Assinform in Via G. Sacchi, 7, il 4 Maggio 2016 dalle 14.30 alle 17.00.

Per informazioni scrivere a comunicazione@consulentelegaleinformatico.it.